“CLEAN IS BETTER”, L’ESPERIENZA DEI RAGAZZI DI “ORATORIAMO CON DON BOSCO”

Il Centro Estivo 2021 organizzato a Ruvo di Puglia da “OratoriAMO con don Bosco” ha vissuto una esperienza molto coinvolgente, progettata e realizzata con gli adolescenti 12-16 anni e tanti dei loro animatori, in un venerdì pomeriggio che voleva riprendere un po’ l’idea di FRIDAYS for FUTURE.

L’esperienza di animazione estiva ha come tema quest’anno gli Obiettivi dell’Agenda 2030.

Per mettere in atto l’Obiettivo 11 dell’agenda 2030, “Rendere la città sostenibile” è stata programmata una passeggiata ecologica denominata “Clean Is Better”, con raccolta differenziata dei rifiuti abbandonati ai bordi della strada, sulla via vecchia che da Ruvo porta a Bisceglie.

L’iniziativa ha previsto tutte le procedure per ottenere le dovute autorizzazioni, e abbiamo potuto metterla in atto grazie alla presenza della Polizia Municipale che ci ha scortato sia all’andata che al ritorno e della SANB (Società per l’Ambiente del Nord Barese) che ci ha fornito guanti e sacchi per la spazzatura e l’operatore che ha poi raccolto quanto lasciato al bordo strada.

Criteri ispiratori per questa iniziativa, nell’ambito dell’approfondimento dell’Obiettivo 11 di Agenda 2030, sono stati i temi della Laudato si’ di Papa Francesco oltre che il movimento di Greta Thunberg di Fridays for future.

I ragazzi hanno voluto realizzare una marcia pacifica, durante la quale hanno sperimentato la fatica di raccogliere i rifiuti abbandonati per l’incuria dei cittadini, sorprendendosi per le tante bottiglie di birra, la tanta plastica, le cicche di sigarette ma anche tante curiosità e cose buffe come vecchi ombrelli e vecchie scarpe.

Gli slogan Clean is better  e Puliamo il mondo – hanno scandito tutto il percorso, formando nei ragazzi la convinzione che, se ripulire è faticoso, evitare di sporcare potrebbe essere molto più conveniente ed efficiente.

Ciascun gruppo con l’animatore era organizzato con quattro diversi sacchi in cui conferire carta, plastica, vetro e secco residuo. Le cose buffe erano immediatamente fotografate per il nostro Guinness dei records interno all’Oratorio.

I sacchi, una volta pieni, sono stati accuratamente annodati e lasciati a bordo strada per la successiva raccolta da parte di un operatore SANB, che ringraziamo per il servizio davvero inappuntabile.

Punto di arrivo della passeggiata è stata Villa Fenicia, dove ci ha accolti la proprietaria Alessandra Fenicia che ci ha messo a disposizione i prati verdi e l’ombra degli alberi per un grande gioco, oltre a tanta acqua fresca. Da tutti è venuta spontanea la lode a Dio per la bellezza della natura, quando noi la curiamo e proteggiamo

Abbiamo compreso tutti, un po’ di più, l’invito di Papa Francesco alla “conversione integrale”, toccando con mano come, se una delle parti si degrada, l’altra parte ne risente di conseguenza. Perché tutto è inevitabilmente interconnesso.

Da qui deriva un imperativo per tutti noi, grandi e piccoli: interrogarci su che tipo di mondo vogliamo lasciare alle nuove generazioni e occuparci urgentemente della cura della casa comune.

Nella Laudato si’ la sfida ambientale è indissolubile da quella educativa. La persona deve imparare, fin dai primi anni di vita, a crescere nella consapevolezza delle proprie responsabilità. Questo significa che l’agire deve essere sostenibile dal punto di vista ecologico e solidale, a cominciare in primo luogo dalla famiglia.

Papa Francesco chiede, soprattutto agli educatori, comportamenti virtuosi, che sveglino la nostra coscienza, e che rimettano al centro l’equilibrio tra uomo e ambiente.

I ragazzi ci rimproverano che noi, per molti anni, abbiamo trascurato questo equilibrio con l’ambiente, perché abbiamo sempre immaginato che nulla potesse essere alterato. Ma oggi l’abbiamo vissuto sulla nostra pelle, e abbiamo visto che non è così.

Pertanto è urgente un cambio profondo degli stili di vita, con la consapevolezza che qualsiasi scelta, anche la più piccola, fa la differenza.

Un GRAZIE sentito alla nostra Amministrazione comunale, al Sindaco P. Chieco e all’Assessora M. Filograno oltre che al consigliere con delega all’ambiente M. Paparella, per aver reso possibile, con la loro disponibilità e opera di mediazione, questa attività di sensibilizzazione e di impegno concreto a favore del pianeta e del nostro territorio specifico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: