Home Attualità CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI: IL COMUNE ORGANIZZA IL SOGGIORNO CLIMATICO

CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI: IL COMUNE ORGANIZZA IL SOGGIORNO CLIMATICO

1021

Riceviamo e pubblichiamo nota del Comune di Ruvo di Puglia. 
Anche quest’anno l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune ha organizzato il soggiorno climatico per circa 30 cittadini diversamente abili.
Il soggiorno climatico è diventato negli anni un importante appuntamento fisso per l’Ente e la comunità, realizzato con la finalità di garantire alle persone diversamente abili o con gravi disabilità, soggiorni di vacanza che possano essere, un importante supporto terapeutico, un’occasione di relazione e socializzazione e un periodo di sollievo e svago per le famiglie.
Quest’anno la meta del soggiorno climatico è Rimini, località scelta di concerto con le associazioni di volontariato operanti sul territorio comunale. Il periodo di vacanza va da 6 settembre al 14 settembre.
Il costo del soggiorno è di € 330 a persona, con agevolazioni per i beneficiari di pensione di invalidità e riduzioni a seconda della dichiarazione ISEE; l’Amministrazione Comunale si è occupata del trasporto e dell’accompagnamento, che prevede anche la presenza di un medico e di un infermiere professionale volontari.
“Anche i diversamente abili – ha detto il sindaco, Vito Ottombrini – hanno diritto di divertirsi e di fare socialità, ecco perché, nonostante le difficoltà economiche dell’ente, abbiamo fatto di tutto per non penalizzare questa fascia di cittadini e ascoltare ancora una volta la voce delle associazioni che la rappresentano, potenziando i servizi socio-assistenziali attraverso l’attivazione di progetti di comunità e condivisione sociale.”
“Sono numerose – ha detto l’assessore alle Politiche sociali Elisabetta Altamura – le iniziative messe in campo dall’Amministrazione in favore dei cittadini diversamente abili (oltre al soggiorno climatico, abbiamo realizzato il trasporto agevolato per gli studenti disabili e il taxi sociale), tutti interventi coerenti con l’obiettivo di agevolare percorsi di includere e di socializzazione. Un percorso che raggiungerà il suo punto più importante con la realizzazione del nuovo Centro Polivalente per diversamente abili e del giardino terapeutico.”
 


Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome