Home Palazzo Avitaja CHIECO: “TORNATI A RUVO … RESTATE A CASA”

CHIECO: “TORNATI A RUVO … RESTATE A CASA”

607

“Capisco che per chi vive distante la lontananza da casa non sia facile, ma in questo momento stare lontani può davvero essere un grande atto d’amore”, scrive il sindaco Chieco nel pomeriggio di oggi.

“Ringrazio – prosegue il primo cittadino – questo nostro giovane concittadino che mi ha scritto in privato. Lo ringrazio soprattutto per la sua difficile scelta, quella di non tornare a Ruvo dai suoi genitori in questo momento. Da Milano vede la situazione in tutta la sua gravità e mi chiede, come tanti di voi in questi giorni, di usare il massimo rigore con chi adotta comportamenti irresponsabili o superficiali”.

Poi l’appello a chi ha deciso di rientrare a Ruvo dal Nord: “Mi rivolgo ai nostri concittadini che – nonostante tutto – in queste ore hanno invece deciso di rientrare a Ruvo dal nord: VI RICORDO CHE AVETE L’OBBLIGO DI AUTOSEGNALARVI sul sito dell’Assessorato alla Sanità della Regione Puglia a questo link https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus oppure chiamando il vostro medico curante. Se siete rientrati dalle zone del nord per soggiornare in Puglia DOVETE RIMANERE IN ISOLAMENTO DOMICILIARE PER 14 GIORNI (sarebbe meglio che restassero in isolamento anche i vostri conviventi e i familiari) e non potete spostarvi per nessun motivo. Inoltre dovete rimanere raggiungibili per ogni eventuale attività di sorveglianza. POTRESTE ESSERE PORTATORI DEL VIRUS SENZA SAPERLO”.

“In caso di comparsa – spiega Chieco – di sintomi dovete avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione. Tutte le regole di comportamento che bisogna adottare in questi casi sono sul sito della Regione Puglia nella sezione dedicata al coronavirus. www.regione.puglia.it/coronavirus VI CHIEDO SENSO DI RESPONSABILITÀ”.

Infine, l’ennesimo invito a stare a casa: “Per tutti i cittadini: se vi sembra di notare comportamenti scorretti continuate a segnalarli ai vigili e ai carabinieri che in queste ore stanno effettuando i controlli. La situazione è troppo seria per non verificare tutti i nostri dubbi”.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome