Centinaia di visitatori per “Stratifications – Stratificazioni”

«Sabato 19 gennaio, la Cattedrale di Ruvo di Puglia, monumento storico e simbolo dell’arte romanica pugliese, apre le sue porte per la prima volta all’arte contemporanea. L’artista portoghese Carlos Campos, vincitore del bando di residenza d’artista dell’Apulia Center for Art and Technology, presenta la sua opera “Stratificazioni” nella basilica».

Ha inizio così il racconto dell’esperienza visiva e uditiva che centinaia di visitatori hanno vissuto sabato scorso, in una Cattedrale immersa in un buio vagamente squarciato  solo da qualche luce e dalle proiezioni che fluttuavano sull’abside. Un’esperienza che ha raggiunto la sua intensità nell’ipogeo a cui si accedeva a gruppi di tre persone alla volta.

«Il lavoro dell’artista portoghese, che ha vissuto per due settimane tra Ruvo di Puglia e il Parco dell’Alta Murgia è stato il primo tassello del progeto che l’Apulia Center for Art and Technology innesterà in Puglia. Attraverso la sua opera l’artista ha dato una nuova veste al luogo andando a creare una connessione tra il passato, la storia della Cattedrale e le nuove espressioni dell’arte contemporanea».

Una volta nell’ipogeo, buio, si era accolti da fugaci immagini di Murgia e Terra e pietra che si sovrapponevano ai video della performance site-specific realizzata nella Grotta di San Michele a Minervino Murge andando a creare delle sovrapposizioni, delle stratificazioni  che si fondevano con la pietra di antiche chiese e con le ombre dei visitatori, in un dialogo intimo e profondo accompagnato da suoni profondi e tellurici.

«”Stratificazioni” ha abitato lo spazio a pieno attraverso innesti di digitale, la poetica delle proiezioni video dell’artista portoghese hanno occupato gli spazi dell’ipogeo e della basilica; ha contaminato  i luoghi senza mai imporsi ma lasciando ai visitatori la possibilità di abitare lo spazio attraverso l’esperienza personale che mutava in esperienza collettiva. Le centinaia di persone che hanno visitato l’opera di Campos sabato scorso, per la prima volta in città sono stati partecipi di un’esperienza immersiva e fruitori di un linguaggio del contemporaneo che la città non ha mai avuto prima la possibilità di vivere».

Attraverso l’esperienza di sabato, il Centro è al lavoro per poter creare un patrimonio di contemporaneo libero, digitale, fruibile da tutti. È stato un imprinting per la città e abbiamo notato come le persone siano pronte a una nuova visione degli spazi e alla contaminazione: per noi questo è importante. Questo significa che il territorio pugliese e le comunità più piccole vogliono essere contaminate dal contemporaneo, attraverso il dialogo con l’arte.

Ringraziando i visitatori e scusandoci per chi non ha avuto l’opportunità di vivere questa esperienza per la chiusura anticipata dello spazio dipesa da un cambio di rotta (le visite erano previste sino alle 23.00, ndr) da parte del luogo che ci ospitava, invitiamo tutti a seguire il nostro percorso nel territorio attraverso le nostre future attività».

“Stratificazioni” è stata possibile grazie all’Apulia Center for Art and Technology, progetto “Vincitore PIN – Iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI e finanziata con risorse PO Puglia  2014-2020 Azione 8.4 e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione” e al sostegno di Isoltecnica di Francesco Magrone.

(Foto © Ruvesi.it)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: