Home Religione Celebrazioni esequiali per Mons. Martella

Celebrazioni esequiali per Mons. Martella

3736

Solo la fede può offrirci luci di speranza per leggere i tristi eventi che d’improvviso squarciano il nostro tempo e il nostro spazio.
La morte di Mons. Martella, avvenuta d’improvviso nella serata di lunedì 6 luglio, lascia attoniti e ci induce a stringere i vincoli di comunione che ci uniscono come comunità ecclesiale e civile.
Ottavo di 10 figli, originario di Depressa (LE), eletto vescovo il 13 dicembre 2000, dal 10 marzo 2001 vescovo della nostra diocesi di Molfetta Ruvo Giovinazzo Terlizzi, don Gino scelse come motto episcopale “Propter nomen suum”, “Per amore del suo nome” ispirandosi a Cristo Buon Pastore. “Io sono il Buon Pastore e il Buon Pastore dà la vita per le pecore – ha detto don Mimmo Amato nella messa celebrata questa mattina in Episcopio, davanti alla salma – e don Gino questo è stato, un buon pastore che ha dato la vita per noi”.
Ci prepariamo allora a celebrare le esequie con la massima semplicità e sobrietà, proprie di una famiglia che saluta il proprio padre, secondo il seguente programma:
Martedì 7 luglio 2015
ore 18,00 la salma sarà trasferita dall’Episcopio in Cattedrale, per essere omaggiata dalla visita orante dei fedeli (l’afflusso in chiesa sarà regolato con ingresso dall’entrata principale e uscita dalla porta laterale, in Piazza Giovene);
ore 19,00 S. Messa presieduta da don Vito Bufi, parroco della Cattedrale;
ore 21,00 Veglia di preghiera diocesana, presieduta da Mons. Domenico Amato; la Cattedrale sarà aperta fino a mezzanotte, vegliata da rappresentanti dell’associazionismo laicale;
Mercoledì 8 luglio 2015
ore 6,00 riapertura della Cattedrale;
ore 9,00 Ufficio delle Letture (Capitolo Cattedrale);
ore 16,30 S. Messa esequiale presieduta da S.E. Mons. Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari-Bitonto e presidente della Conferenza Episcopale Pugliese; concelebreranno altri Vescovi e sacerdoti (ai sacerdoti è chiesto di venire dotati di camice e stola viola propri).
All’esterno della Cattedrale e all’interno della attigua chiesa del Purgatorio saranno allestiti due maxischermo per consentire una più ampia partecipazione anche fuori dalla Cattedrale.
A conclusione della Messa la salma sarà trasferita a Depressa.
Giovedì 9 luglio 2015,
ore 17,00 nella chiesa parrocchiale di S. Antonio, S.E.Mons. Vito Angiuli, vescovo di Ugento-S.Maria di Leuca, presiederà la concelebrazione funebre, prima della sepoltura nel cimitero di Depressa.
Tanti i messaggi di cordoglio che pervengono in queste ore in Episcopio. Il settimanale diocesano Luce e Vita pubblicherà un numero speciale che sarà distribuito a conclusione dei funerali.


Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome