Home Enogastronomia BRINDIAMO: ANCHE IN PUGLIA È TEMPO DI CANTINE APERTE!

BRINDIAMO: ANCHE IN PUGLIA È TEMPO DI CANTINE APERTE!

268

Ai nastri di partenza la ventisettesima edizione di Cantine Aperte, il più noto appuntamento dedicato al vino e ai suoi territori organizzato dal Movimento Turismo del Vino in oltre mille aziende socie di tutta Italia.

Attendiamo l’ultimo weekend di maggio sempre con grande trepidazione – dichiara la presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia Maria Teresa Basile Varvaglione. – È uno dei momenti in cui tutto il nostro lavoro trova senso nell’incontro diretto col pubblico, appassionati ed esperti. Aprire la cantina nel weekend è un grande sforzo per tutti i produttori, ma lo facciamo volentieri, perché non c’è niente di più bello del rispondere di persona alle domande degli enoappassionati, guidarli attraverso le nostre storie, tradizioni e paesaggi, raccogliere le loro impressioni, osservare il loro stupore nello scoprire quanto lavoro c’è dietro ogni bicchiere di vino di qualità”.

In Puglia sono due le giornate di apertura previste, il 25 e il 26 maggio, con un fitto programma di attività. Una festa che è anche un vero e proprio viaggio alla ricerca delle radici storiche del nostro territorio, in collaborazione con l’Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia.

Sono ormai all’ordine del giorno le notizie che vedono la Puglia tra le principali mete turistiche nel mondo, e molto è sicuramente merito del connubio tra paesaggio, cultura ed enogastronomia –  commenta l’assessore all’Industria Turistica e Culturale Loredana Capone. – Secondo l’indagine realizzata da Vinitaly con Nomisma Wine Monitor, la Puglia è tra le prime 6 regioni d’Italia in termini di afflusso enoturistico, al fianco di Toscana, Piemonte, Veneto, Sicilia e Friuli Venezia Giulia. Il vino permea la storia e la cultura della nostra regione, e manifestazioni come Cantine Aperte sono un contributo fondamentale per tenere il pubblico sempre in contatto con questo importante patrimonio.”

Nelle circa 50 cantine socie, da nord a sud della regione, enoturisti e winelovers potranno entrare nel cuore della produzione del vino, visitare i vigneti, le bottaie, degustare le produzioni, nella cornice di un ricco programma di iniziative culturali, musicali, eventi e attività. Tutto il territorio regionale sarà protagonista attraverso i suoi vignaioli che, con passione e costante impegno, disegnano e raccontano il volto dell’enologia regionale.

Partecipare è semplice: acquistando il Calice e la tasca portacalice di Cantine Aperte al costo di 5 euro, è possibile recarsi in tutte le cantine aderenti alla manifestazione per ricevere una degustazione di benvenuto e partecipare alle visite delle aziende.

Protagonista della manifestazione sarà infatti come ogni anno il vino, con centinaia di etichette, in degustazione, dalle annate storiche alle ultimissime novità sul mercato. Non mancheranno verticali, laboratori e minicorsi guidati dai sommelier di AIS Puglia, che accompagneranno i partecipanti alla la scoperta di vitigni autoctoni rinomati e meno conosciuti, nelle loro molteplici declinazioni territoriali.

Ognuno può organizzarsi al meglio il programma della giornata, con gli strumenti online messi a disposizione da MTV Puglia. Per scegliere dove andare e cosa degustare, sul sito www.mtvpuglia.it e sugli account social (Facebook, Twitter e Instagram) del Movimento sono disponibili l’elenco delle cantine partecipanti e tutti gli ultimi aggiornamenti sui programmi delle aziende. E con la mappa di Cantine Aperte in Puglia su Google Maps tracciare il proprio itinerario è ancora più facile: selezionando la singola cantina compariranno orari di apertura, programma delle attività, oltre alle coordinate esatte per raggiungere l’azienda senza sbagliare strada. Basta connettersi da tablet o smartphone al sito www.mtvpuglia.it, cliccare sulla mappa in homepage e scegliere di aprirla con l’app di Google Maps.
I winelovers più sportivi potranno raggiungere le cantine anche in bici, unendosi all’iniziativa delle associazioni Fiab Ruotalibera Bari e Cicloamici Lecce e Brindisi/Mesagne.

Dal sito è inoltre possibile, tramite i link al Play Store Google, scaricare le app Ampelopuglia e Top Wine Destination. “Ampelopuglia” offre dettagli sulle denominazioni di origine, i territori e i principali vitigni autoctoni che definiscono la tipicità esclusiva dei vini di Puglia; “Top Wine Destination” raccoglie gli itinerari enoturistici del  Movimento Turismo del Vino Puglia tra le cantine socie e nei più bei territori vitivinicoli, per scoprire la Puglia del vino 12 mesi all’anno.
Diffidate dalle imitazioni! Il vero Cantine Aperte è solo quello del Movimento Turismo del Vino. Il marchio di Cantine Aperte è di proprietà del Movimento Turismo del Vino, registrato e protetto giuridicamente per contrastare qualunque abuso/imitazione e garantire ai consumatori qualità e professionalità nell’accoglienza, tratti distintivi delle cantine MTV.

La manifestazione è inserita nella programmazione progettuale triennale del Consorzio Movimento Turismo del vino Puglia dal titolo “Puglia: cultura del vino scoperta di un territorio”, a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione – FSC 2014-2020 “Patto per la Puglia”, Avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali, promosso dall’Assessorato all’Industria turistica e culturale. 
LE CANTINE APERTE TUTTO IL WEEKEND
Mirvita Opificium Arte Vino Tor de’ Falchi – Minervino Murge (BT) | Mazzone – Ruvo di Puglia (BA) |Cantine Lizzano – Lizzano (TA) | Pliniana – Manduria (TA) |  Carvinea – Carovigno (Br)

LE CANTINE APERTE SABATO 25 MAGGIO
Alberto Longo
 – Lucera (FG) | Coppi – Turi (BA) | Masseria Amastuola – Crispiano (TA) | Felline – Manduria (TA) | Due Palme – Cellino San Marco (BR) | Li Veli – Cellino San Marco (BR) | Leone de Castris– Salice Salentino (LE)

LE CANTINE APERTE DOMENICA 26 MAGGIO
DAUNIA: Cantina Le Grotte – Apricena (FG) | d’Araprì – San Severo (FG) | D’Alfonso del Sordo – San Severo (FG)

MURGE: Tormaresca Bocca di Lupo – Minervino Murge (BT) | La Cantina di Andria / Vignuolo – Andria |Rivera – Andria | Torrevento – Corato (BA) | Botromagno – Gravina in Puglia (BA) | Pietraventosa – Gioia del Colle (BA) | Cantina dei Fragni – Sammichele di Bari (BA)

MAGNA GRECIA: Varvaglione 1921 – Leporano (TA) | Claudio Quarta Tenute Eméra – Lizzano (TA) |Cantore di Castelforte – Manduria (TA) | Produttori Vini Manduria – Manduria (TA) | Trullo di Pezza – Torricella (TA) | Vetrère – Taranto

SALENTO: Paolo Leo – San Donaci (BR) | Cantina San Donaci – San Donaci (BR) | Cantele – Guagnano (LE) | Feudi di Guagnano – Guagnano (LE) | Claudio Quarta Moros – Guagnano (LE) | Cosimo Taurino – Guagnano (LE) | Apollonio – Monteroni di Lecce (LE) | Petrelli – Carmiano (LE) | Bonsegna – Nardò (LE) |Fiorentino – Galatina (LE) | Schola Sarmenti – Nardò (LE) | De Falco – Novoli (LE) | Castel di Salve – Depressa di Tricase (LE) | Mocavero – Arnesano (LE) | Duca Carlo Guarini – Scorrano (LE) | Cupertinum– Copertino (LE) | Menhir – Minervino di Lecce (LE) | Palamà – Cutrofiano (LE) | Mottura – Tuglie (LE)

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome