Home Sport Basket, Serie B al via il 28 settembre: le avversarie del girone...

Basket, Serie B al via il 28 settembre: le avversarie del girone della Talos Basket Ruvo

604
Coach Dimitri Patella durante Gara 1 della finale playoffs di Serie C Gold pugliese tra ActionNow Monopoli e Tecnoswitch Ruvo di Puglia del 12�52019. Foto: Donato Volpe

Manca poco all’inizio della nuova stagione della Tecnoswitch Talos Basket Ruvo, ritornata a giocare nella pallacanestro che conta dopo la fantastica cavalcata dell’ultimo anno. La Serie B nazionale, che ritorna a Ruvo dopo sette anni passati sui parquet dei massimi campionati regionali della Puglia, ripartirà a fine mese (l’appuntamento per la prima giornata della stagione regolare è per sabato 28 settembre) con l’esordio contro la formazione della Stella Azzurra Roma.


I biancazzurri ruvesi vogliono tornare a essere protagonisti in Serie B. E per farlo si sono affidati di nuovo ad un giocatore sudamericano di primo livello. Parliamo di Jose Nacho Ochoa, centro di quella intramontabile fucina di talenti che è la nazionale argentina, da anni ormai ai vertici del basket, così come dimostrano anche i recenti risultati dei Mondiali di pallacanestro in Cina.

Tra le novità del roster a disposizione del riconfermato coach Dimitri Patella (di nuovo sulla panchina del Basket Ruvo insieme ai suoi collaboratori Luca Mangiatordi e Sabino Schittulli) c’è anche il ritorno di Simone Bonfiglio, in biancazzurro dal 2009 al 2011. Confermato anche Vanni Laquintana, il miglior realizzatore della Serie C Gold regionale.

Ma chi saranno gli avversari più temibili della formazione ruvese quest’anno? Il girone D della Serie B quest’anno vedrà ai nastri di partenza ben sette società laziali (LUISS Roma, Pallacanestro Palestrina, Silva Group Basket Scauri, Stella Azzurra Roma, Virtus TSB 2012 Cassino, Virtus Valmontone e Formia Basketball), quattro campane (Scandone Avellino, Virtus Arechi Salerno, Virtus Pozzuoli e Pallacanestro Partenope Sant’Antimo), una lucana (Olimpia Matera) e quattro pugliesi (Basket Corato, Talos Basket Ruvo di Puglia, Nuova Pallacanestro Nardò e Lions Basket Bisceglie).

Un raggruppamento di sicuro non facile ma che potrebbe riservare più di una sorpresa, a partire dalla reale presenza o meno nel calendario della nobile decaduta Avellino, auto-retrocessa dalla Serie A e ancora oggi senza uno staff tecnico e senza giocatori tesserati.

Detto dei movimenti in entrata del mercato dei ruvesi, andiamo a vedere quali saranno i protagonisti della prossima Serie B. Per quanto riguarda i club pugliesi inseriti nello stesso girone di Ruvo, i Lions di Bisceglie si sono assicurati i servizi dell’ala Mathias Drigo e del centro Leonardo Mariani. Da Fabriano invece è arrivato la guardia Filiberto Dri, già capitano della Janus Basket Fabriano. A Corato invece è arrivata l’esperta guardia Antonio Serroni dal Porto Sant’Elpidio Basket e l’ala grande Giacomo Sereni. Di rilievo anche l’innesto del centro Luigi Brunetti. In Salento, a Nardò, arrivano invece Riccardo Coviello e Federico Burini dalla Virtus Civitanova, Alessandro Azzaro dal Giulianova Basket e Simone Fiusco da Ostuni.

L’Olimpia Matera ha ingaggiato una vecchia conoscenza di Ruvo di Puglia, ovvero l’esperto italo-lettone Gints Antrops, classe 1982, lo scorso anno tra le fila del Basket Corato. Tra gli altri affari conclusi segnaliamo l’accordo che ha portato il play Michele Magini e l’ala Mauro Liburdi alla Virtus Cassino; Mattia Mastroianni, Iba Koitè Thiam e il play Allen Agbogan alla Pallacanestro Palestrina; Daniele Tomasello e Gianluca Tredici da Bisceglie alla Virtus Pozzuoli; Carlo Cantone e Antonio Gallo a Salerno; l’ala Daniele Bonessio, il play Giulio Casale a Valmontone.

Riparte, dunque, l’avventura di Ruvo in Serie B. Nell’ultima stagione, i biancazzurri hanno superato 3-1 la formazione del Monopoli nella serie finale dei playoff di Serie C Gold regionale, conquistando così la promozione in Serie B in un Pala Colombo gremito all’inverosimile. E proprio la struttura sportiva di viale Cristoforo Colombo, tana della Ruvo, resterà chiusa per lavori di adeguamento in vista del nuovo campionato di Serie B, costringendo di fatto la Talos Basket a disputare le primissime gare interne altrove.

Ma la problematica palazzetto era già nota da alcuni mesi ed i tifosi ruvesi non si sono fatti trovare impreparati, accogliendo i propri beniamini in massa, sin dalle prime uscite pubbliche. La speranza è di rivivere i fasti di un decennio fa, quando la formazione biancazzurra stupì tutti nelle varie stagioni di Serie A Dilettanti e B.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome