Home Attualità Attivi 90 posti di rianimazione Covid dal Policlinico di Bari

Attivi 90 posti di rianimazione Covid dal Policlinico di Bari

159
Health workers with the mask inside the intensive care of San Filippo Neri Hospital in Rome, 27 January 2021. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Il Policlinico di Bari ha attivato ulteriori 14 posti letto di Rianimazione Covid all’interno della struttura per le maxi emergenza nella Fiera del Levante. La decisione è stata presa a seguito di una riunione svoltasi il giorno di Pasqua con i responsabili delle unità di rianimazione dell’azienda , in considerazione dell’evoluzione della situazione epidemiologica. Sale così a 90 il numero di posti letto di Terapia intensiva destinati ai pazienti Covid positivi messi a disposizione dall’azienda ospedaliero-universitaria di Bari nei due plessi, l’ospedale Policlinico e la struttura in Fiera: 56 i posti letto presenti in Fiera e 34 quelli all’interno del Policlinico, di cui 4 destinati all’assistenza specialistica Ecmo. A questi bisogna aggiungere i 16 posti letto di Rianimazione no Covid comunque attivi all’interno del plesso Asclepios per le altre emergenze.

“L’attivazione dei nuovi posti letto di Rianimazione è la risposta a una necessità imposta dai numeri altissimi di ricoveri che stiamo registrando nelle ultime settimane, non possiamo lasciare i pazienti privi di assistenza rianimatoria e abbiamo chiesto a tutti gli specialisti del Policlinico il contributo in questa fase emergenziale. Il Policlinico di Bari sta affrontando uno sforzo enorme per garantire l’assistenza sanitaria a tutti i pazienti in gravi condizioni e nei nostri reparti di Terapia intensiva a oggi è ricoverato oltre il 30 per cento dei pazienti Covid in Rianimazione di tutta la Puglia”. dichiara il direttore generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore. “A marzo-aprile 2020, nel corso della prima ondata pandemica, il picco massimo di ricoveri in Rianimazione era stato di circa 40 pazienti, adesso ci troviamo a dover fronteggiare più del doppio dei ricoveri ad alta criticità. Grazie alla struttura in Fiera voluta dalla Regione Puglia e allo straordinario impegno di tutti i professionisti, però, siamo in grado di fornire le cure necessarie”.

A fronte della situazione straordinaria, per consentire di assistere i pazienti gravissimi, l’attività ordinaria di sala operatoria sarà rimodulata per i prossimi 15 giorni.

Oggi nel corso di una riunione con l’assessore regionale alla Sanità, Pierluigi Lopalco, è stato assicurato all’azienda Policlinico l’impegno regionale a reclutare anestesisti da altre aziende sanitarie in modo da far ripartire l’attività no Covid di alta specializzazione.

A tre settimane dall’attivazione della struttura per le maxi emergenze in Fiera del Levante sono stati attivati dunque quasi tutti i posti letto a disposizione: 120 su 152. Complessivamente il numero dei pazienti Covid assistiti dal Policlinico di Bari in tutti i plessi è di circa 330. Nel corso della prima ondata pandemica il numero massimo dei pazienti Covid positivi assistiti dal Policlinico di Bari era stato di circa 200. 

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome