Home Formazione Al via l’iter per un progetto interassessorile regionale dedicato agli studenti con...

Al via l’iter per un progetto interassessorile regionale dedicato agli studenti con disabilità

149
Studente a casa segue le lezioni di scuola con la DAD (didattica a distanza) usando il computer, Milano, 20 ottobre 2020. ANSA/MATTEO CORNER

Si è tenuto questa mattina il secondo incontro tra l’Assessorato all’istruzione, l’Assessorato al Welfare, ARES, ANCI Puglia e UPI Puglia per affrontare il tema dell’integrazione scolastica nelle scuole della Puglia, partendo dalla necessità di un approccio interconnesso e trasversale tra tutti gli attori a vario titolo coinvolti sul tema.
La risoluzione delle diverse criticità sul fronte dell’integrazione scolastica compie oggi un’accelerazione importante con un tavolo tecnico che ha articolato le diverse proposte nel dettaglio, in primis per supportare i tanti studenti con disabilità che frequentano le scuole pugliesi ma anche, come step parallelo, per dare dignità agli educatori e operatori socio-sanitari (OSS), figure di straordinaria importanza per garantire a questi studenti il supporto necessario per il loro percorso scolastico. Tra le ipotesi messe in campo oggi vi è la costituzione di team scolastici, all’interno dei quali inserire importantissime figure professionali, dallo psicologo, all’educatori, al pedagogista, al mediatore culturale, agli OSS, per affrontare il tema dell’integrazione scolastica a 360°. Per procedere in questo senso si è individuato un percorso che porti ad una gestione congiunta affidata sia alla scuola e che alla Regione.
“Il cardine di questa progettualità deve essere l’utente finale, gli studenti che si confrontano quotidianamente con le loro disabilità” – spiega l’assessore Leo “Il supporto che bambini/e e ragazzi fragili/e devono ricevere è di fondamentale importanza per la loro integrazione all’interno della classe. Vogliamo realizzare un modello che faccia della Puglia l’apripista di un dibattito nazionale, partendo dal confronto in Conferenza Stato-regioni.  Ringrazio la collega Barone, Anci Puglia, ARES e Upi Puglia per la straordinaria sinergia messa in campo fino ora e che sono sicuro porterà risposte concrete e immediate già dal prossimo anno scolastico, per non lasciare indietro nessuno, soprattutto se in condizioni di fragilità”.
“Unire le risorse dei due assessorati, sia sul fronte delle strutture che su quello economico, si rivelerà senza dubbio e, mi auguro, in breve tempo, una modalità straordinaria per restituire finalmente dignità a tutti gli educatori che in questi anni hanno fatto i conti con contratti precari, poche tutele, e soprattutto un monte ore davvero risicato. Difficoltà che in questo anno di pandemia si sono naturalmente amplificate. La didattica a distanza ha significato per loro di fatto non poter lavorare e quindi non guadagnare nulla. E la precarietà dei contratti ha comportato l’esclusione da qualunque forma di tutela economica. Vedremo in che modo indirizzare una linea di lavoro completamente diversa, pur restando nel solco della normativa nazionale. Ma tra gli obiettivi prioritari c’è naturalmente quello di non legare più le ore degli educatori alla presenza a scuola dei ragazzi disabili che sono stati loro affidati. Il loro utilizzo all’interno di un team con compiti molto più ampi consentirà da un lato l’aumento del monte ore e contratti in grado di dare maggiore stabilità e dunque più dignità, dall’altro offrire al mondo scolastico uno strumento di grande spessore quale un team di figure professionali che siano di supporto alla didattica per quel che concerne gli aspetti educativi e le mille sfaccettature negative che la cronaca spesso ci racconta” ha commentato l’assessora Barone.
“A nome di ANCI Puglia esprimo apprezzamento per questa iniziativa innovativa della Regione Puglia. La piena inclusione degli alunni con disabilità è un obiettivo che anche i Comuni perseguono, sia con risorse proprie che dell‘ambito territoriale dei Piani sociali di zona di appartenenza. Le scuole di ogni ordine e grado in qualunque Comune della Puglia devono diventare sempre più “comunità accoglienti” per gli alunni con disabilità. I sindaci pugliesi sono pronti a supportare questo percorso progettuale” ha dichiarato Fabrizio Baldassarre, Sindaco di Santeramo e Delegato ANCI Puglia per l’istruzione.
“Siamo molto soddisfatti dell’incontro avvenuto questa mattina con l’assessore Leo e l’assessora Barone che ringrazio per l’impegno e l’attenzione riservata ad un tema così delicato come l’integrazione scolastica. Massima disponibilità da parte di UPI per garantire un servizio efficace e di qualità per gli studenti e le loro famiglie.” ha commentato Stefano Minerva, Presidente UPI Puglia.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome