Home Cultura Al Talos è la notte della Banda

Al Talos è la notte della Banda

396

Sabato 7 Settembre (ore 20:30 – ingresso 8 euro) in Piazzetta Le Monache a Ruvo di Puglia torna La notte della Banda. Il Talos Festival, organizzato dall’Amministrazione comunale con il sostegno della Regione Puglia e di altri partner pubblici e privati, con la direzione artistica di Pino e Livio Minafra e il progetto coreografico di Giulio De Leo della Compagnia Menhir, con questa serata rende omaggio alla grande tradizione musicale tipica del Sud Italia che ha prodotto un suono originale e unico al mondo. Sul palco il progetto Pino Minafra & La Banda, che dal 1993 a oggi si è esibito a Parigi, Londra, Monaco di Baviera, Graz, Les Mans, Lille, Huddersfield, Brighton, Basingstoke, Munster, Berlino, Roma, Firenze, Ravenna e altre città, ospite dei più importanti festival europei di jazz, musica classica e contemporanea, proporrà prima un repertorio “classico” diretto da Michele Di Puppo e poi si confronterà con i numerosi ospiti coinvolti per questo concerto inedito e originale. Alla direzione si alterneranno, infatti, Pino e Livio Minafra, Giovanni Pelliccia, Bruno Tommaso(con un omaggio a Nino Rota), Vincenzo Anselmi mentre i solisti saranno il sassofonista Gianluigi Trovesi, la fisarmonicista greco-ucraina Eugenia Cherkazova, il fisarmonicista Leonardo di Gioia e lo stesso Pino Minafra con il suo megafono. Un  percorso trasversale fra tradizione e innovazione che dimostra l’attualità e la freschezza di questo suono caldo, vivo e generoso, ancora tutto da esplorare oltre che proteggere. Proprio sul tema della banda, domenica 8 settembre alle 11 in Pinacoteca, il festival  proporrà l’incontro “Puglia terra di banda: una rete di festival per rilanciare il patrimonio della banda“. Tornando a sabato 7, la giornata prenderà il via alle 10 da Piazza Matteotti con “Adagio En plein air” a cura di Compagnia Menhir con Giuliano Di Cesare e le comunità di giovani dai 15 ai 25 anni e di over 65 in collaborazione con UTE Ruvo di Puglia. Dalle 18 nel chiostro della Pinacoteca spazio a “Intermittenze“, restituzione finale dell’atelier coreografico per danzatori e danzatrici professionisti condotto da Giulia Mureddu, della Compagnia Virgilio Sieni Danza, interprete/coreografa dalla lunga esperienza internazionale, con la musica del percussionista Gunther “Baby” Sommer (già protagonista del concerto di giovedì 5) e del pianista Fabrizio Puglisi che subito dopo si esibiranno in concerto. La musica improvvisata privilegia spesso l’arte del duo, formula magica che schiude i segreti più preziosi dell’immaginazione sonora. La conversazione senza rete svela infatti le sfaccettature più sorprendenti del solista, in grado di affermare le sue qualità essenziali e di trasformarle in tempo reale a contatto con un interlocutore paritario. Ci vogliono però affinità elettive tra i protagonisti del dialogo. Puglisi e Sommer le hanno nutrite con incontri ravvicinati recenti, trovando un’intesa naturale e avvincente. Pianoforte e percussioni indagano così nuove possibilità melodiche, timbriche, ritmiche, potendo sovrapporre e scambiare i rispettivi ruoli espressivi.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome