Home Formazione AL 2° CIRCOLO E` ORA DI… ERASMUS DAY AL SECONDO CIRCOLO DIDATTICO

AL 2° CIRCOLO E` ORA DI… ERASMUS DAY AL SECONDO CIRCOLO DIDATTICO

162

Riparte quest’anno scolastico nel 2° Circolo didattico “San Giovanni Bosco”, il progetto ERASMUS KA2 ” ART CREATIVITY CODING-FULL STEAM AHEAD!” che è finanziato dall’agenzia europea ERASMUS PLUS e coinvolge 6 scuole partners, Polonia, Grecia, Lettonia, Turchia, Portogallo e Italia.
Il progetto è un articolato piano di attività e appuntamenti che si svolgono in sinergia con le scuole europee e coinvolgono gli alunni, i docenti ed i genitori sull’importanza per il progresso culturale, dell’insegnamento delle scienze, della tecnologia, dell’arte, dell’ingegneria, nello specifico della robotica educativa e della matematica.
L’agenzia Nazionale ERASMUS PLUS per significare la valenza strategica dei progetti finanziati, invita le scuole al coinvolgimento di tutte le componenti scolastiche, chiede di divulgare gli esiti di un percorso culturale che ha importanti ricadute sulla formazione delle giovani generazioni.
Pertanto, nei prossimi giorni è in programma sia la celebrazione dell’ERASMUS DAY che la mobilità in Grecia di quattro docenti della scuola primaria.

Si svolgerà invece, dal 14 al 18 ottobre il 4° meeting Erasmus a Xanthi in Grecia a cui prenderanno parte quattro docenti del circolo che potranno assistere presso
l’Università di Duth al Laboratory di Robotica per la costruzione di microsatelliti; al laboratorio tecnologico di Χanthi che riguarderà l’uso di stampanti 3D, robotica educativa, uso di Arduino con simulazioni interattive di fisica; nel Centro scientifico di Noesis, assisteranno ad esperimenti scientifici interattivi, a ciò vanno aggiunti i laboratori di Tinkering con gli alunni della scuola Genisea di Xanthi nel laboratorio di tecnologia, esperimenti di fisica con metodologia STEM- giochi di coding con SCRATCH, didattica della geometria e matematica sul pavimento.
La presenza dei docenti ruvesi nei contesti scolastici d’Europa oltre a favorire lo scambio culturale, attiva la pratica della condivisione e la socializzazione di best practices , cioè delle modalità didattiche migliori e innovative utili al perfezionamento dei sistemi educativi e di istruzione.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome