Home Sport A Ruvo sono 153 i positivi

A Ruvo sono 153 i positivi

1376
PASQUALE CHIECO

“Dai dati in nostro possesso, in questo momento le persone residenti a Ruvo di Puglia che risultano positive al Coronavirus sono 153. A queste si aggiungono 16 isolamenti fiduciari. Rispetto al nostro ultimo aggiornamento ci sono 33 nuovi contagi e 12 guariti o negativizzati”, lo ha annunciato il sindaco Pasquale Chieco.


“A proposito delle strutture chiuse – scrive il sindaco – per questioni covid la situazione è la seguente:
“L’albero dei desideri”, il nostro centro diurno socio-educativo per persone con disabilità riaprirà i battenti la prossima settimana al termine delle operazioni di sanificazione. Dopo approfondite verifiche e in considerazione dei dispositivi di protezione e delle misure anticontagio attivate dall’ente gestore, il medico competente e il Dipartimento di Prevenzione della ASL BA hanno ritenuto che non sussistano ragioni per tenere chiusa la struttura, considerando che gli utenti e il personale del centro socio-educativo non hanno avuto contatti rischiosi con l’operatore che risultato positivo”.

“Per quel che riguarda – continua il primo cittadino – la Scuola materna Cantatore, il Dipartimento di prevenzione, all’esito delle comunicazioni della Direzione scolastica e della conseguente valutazione epidemiologica, ha ritenuto che, terminate le operazioni di sanificazione, possono tornare all’ordinaria attività didattica tutte le sezioni della scuola con la sola esclusione di quella dove si è verificato il contagio, la cui attività rimane sospesa fino al compimento dei necessari accertamenti sui bambini che la frequentano e sul relativo personale”.

“Da venerdì scorso chiusa per sanificazione anche la scuola dell’infanzia Walt Disney anche in questo caso per una positività riscontrata nel personale. Da lunedì riaprono quattro delle cinque sezioni della scuola, l’ultima, riprenderà le lezioni il primo dicembre. Sia la persona contagiata che tutti i suoi contatti stanno bene e non mostrano sintomi”.

“Parimenti sospesa – afferma il sindaco – anche l’attività del nido comunale in attesa degli accertamenti da parte del Dipartimento di prevenzione. In questo momento nel personale di quella comunità scolastica risultano tre positività (tutte asintomatiche), nessuna positività è stata registrata tra i bambini. Le attività pedagogiche proseguiranno a distanza almeno fino al 30 novembre”.

“Continuiamo a tenervi aggiornati – spiega Chieco – sulla situazione delle nostre scuole non certo perché esse siano più di altri luoghi di contagio (tutt’altro), ma per l’attenzione che portiamo alle nostre bambine e ai nostri bambini, e perché per noi è fondamentale garantire a tutte e a tutti il diritto al sapere anche in questo momento”.
Poi il monito: “Fino a non molto tempo fa, i principali luoghi di contagio erano le strutture sanitarie, negli ultimi giorni però sono aumentati considerevolmente i positivi che non sanno indicare l’origine del loro contagio. Cosa significa questo? Significa che il virus circola liberamente, che non ci sono più luoghi completamente sicuri, che per contenere le occasioni di contagio dobbiamo ridurre al minimo i contatti con persone che non conosciamo e limitare le uscite di casa. Ancora una volta, insomma, tutto dipende dai nostri comportamenti.
Ancora una volta è una questione di responsabilità”.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome