Home Cultura A “Calici di Stelle”, la “Musica Segreta” di Mastropirro e Tiberi incanta...

A “Calici di Stelle”, la “Musica Segreta” di Mastropirro e Tiberi incanta il pubblico

905

“Calici di Stelle” è stata la “Notte di vino, note di stelle”, perché la musica si è diffusa nelle piazze, in antichi cortili nella calda sera del 5 agosto, nel corso della prima edizione ruvese della prestigiosa manifestazione ideata e organizzata dal Movimento del Turismo del Vino e Città del Vino.

Nel Cortile di Palazzo Caputi, il segreto del mondo, della Grande Madre Terra che, un tempo, l’uomo conosceva, è stato rivelato dal flautista, compositore e poeta Vincenzo Mastropirro e Mauro Tiberi, polistrumentista e cantore armonico nel concerto “Musica Segreta”.

“Musica Segreta” è il titolo del cd che ripropone la registrazione live nella Chiesa di San Giorgio in Velabro, a Roma, il 10 settembre 2015.

Il segreto è la Verità che è in ogni uomo e la musica e la voce sono gli strumenti che permettono di ricongiungerci al nostro divino. Le note che Mastropirro trae dal flauto in do, dal flauto contralto e dal flauto indiano dialogano, si fondono, morbidamente, con il canto armonico di Mauro Tiberi, che sfiora, tocca, batte sui tamburi a cornice, somiglianti alla Luna. “Preludio”, “Intro”, “Chromatisme”, “Assolo”, “Vind”, “Dialogues”, “India” e “Dissonance”, in cui Tiberi suona anche la lira pontiaca, antico strumento, hanno incantato ogni ascoltatore, che ha compiuto un viaggio affascinante, “segreto” nella propria storia.

Il concerto è stato impreziosito dalla lettura di uno degli “Inni Orfici”: la voce possente di Mauro Tiberi ha intonato l’inno dedicato a Zeus, dal profumo di storace, balsamo profumato ricavato dall’albero omonimo.

Un bis conclude il “viaggio” musicale nell’antica India, nell’antica Grecia, nella propria Storia, appunto.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome