Home Palazzo Avitaja +5% DI DIFFERENZIATA, TRAGUARDO RAGGIUNTO: A RUVO NIENTE AUMENTO DELL’ECOTASSA

+5% DI DIFFERENZIATA, TRAGUARDO RAGGIUNTO: A RUVO NIENTE AUMENTO DELL’ECOTASSA

1185

Riceviamo e pubblichiamo nota dal Comune sul traguardo del 5% di differenziata, anche se manca ancora la validazione ufficiale
Missione compiuta e buone notizie per le tasche dei ruvesi.
Manca ancora la validazione ufficiale, ma i dati raccolti fino ad ora dicono che la raccolta differenziata, a Ruvo è passata, dal 20,31 % di novembre 2014 al 26,15% di giugno 2015. Un aumento del + 5,84%, dunque, che supera con buon margine il traguardo fissato dalla Regione e consentirà di scongiurare l’aumento della ecotassa nel prossimo mese di gennaio.
Nel dettaglio, a giugno sono stati recuperati e sottratti alla discarica 220.330 chili di rifiuti.
La frazione più recuperata è quella cartacea; carta e cartone insieme raggiungono infatti il 9,26%.
A seguire: l’organico al 4,64%; il vetro al 3,97%; la plastica al 3,82%; il legno al 2,69%; gli sfalci potatura 0,73%; i prodotti tessili 0,61%; la plastica 0,33%.
“Una bella prova di civismo da parte dei ruvesi – hanno detto, in una dichiarazione congiunta, il sindaco, Vito Ottombrini e la vicesindaca con delega all’ambiente, Caterina Montaruli – e una buona notizia per tutto il paese. Mentre ringraziamo i cittadini che hanno ascoltato gli appelli dell’Amministrazione e tutti quelli che hanno lavorato per raggiungere questo importante obiettivo, cogliamo però l’occasione per chiedere a tutti di mantenere ancora alta la soglia dell’impegno e di non diminuire l’attenzione su questo argomento. Possiamo fare molto di più e molto meglio a cominciare dalla frazione organica, la più pesante, che può crescere ancora e di molto.
Iniziamo subito a lavorare per il nuovo e più impegnativo traguardo che ci attende per il 2016, non solo per questioni economiche (il Comune spende ancora troppi soldi per il trasporto in discarica dei rifiuti), ma anche per una maggiore tutela della salute dei cittadini e per una migliore cura dell’ambiente”.
 

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome